In the flesh 1×01

intheflesh
Kieran sotto terapia

E’ sorprendente vedere come mentre gli sceneggiatori ‘merigani cadano sempre più nel cliché e nel reboot, i cugini inglesi riescano a tirare fuori sempre qualcosa di originale e ben fatto. E’ qualche anno ormai che le serie tv made in uk affascinano e coinvolgono, nonostante il numero di episodi ridotto in ogni stagione e, spesso, le lunghe attese fra una puntata e l’altra (vedi Doctor Who). I motivi che mi hanno spinto verso questo In The Flesh sono sostanzialmente tre: è una serie tv britannica, parla di zombie e la locandina mi ispirava qualcosa tipo Misfits. In realtà già da subito si capisce che la serie non sarà affatto ironica e, anzi, si virerà ben presto verso il pesante.Attenti però, In The Flesh non è la solita storia sull’apocalisse zombie e la storia di un gruppo di sopravvissuti in lotta con gli azzannatori (a fare quello ci sta già pensando degnamente Twd). La storia, infatti, è ambientata qualche anno dopo l’inizio dell’apocalisse zombie scoppiata nel 2009. La scienza ha trovato un modo per curare gli zombie e riportarli in uno stato di piena attività celebrale. Dopo un periodo di trattamento il giovane zombie Kieran Walker (applausi per questo cognome lungimirante) fa ritorno a casa dai genitori e dalla sorella, nel piccolo villaggio di Roarton. Durante l’apocalisse, però, nei paesi rurali si sono costituite squadre di volontari umani per debellare l’infezione e anche dopo la fine delle ostilità i gruppi continuano a vigilare. La storia, in sostanza, è quella di un ragazzo zombie che, oltre a fare i conti con la propria coscienza e i ricordi di quando era “affamato”, dovrà nascondersi da chi vuole eliminarlo una volta per tutte.

Pecca: ai maniaci del genere piace trovare piccole curiosità ed easter egg (soprattutto oggi) nelle serie. Per questo appena vista la prima puntata, ho controllato l’esistenza del sito che Kieran digita: http://www.undeadliberationarmy.co.uk sperando di trovare lo stesso sito internet che si vede nella serie. Sfortunatamente non è così e l’indirizzo riporta direttamente alla pagina della bbc di In the Flesh.

Sicuramente una serie carica di emozioni, anche se a volte con un ritmo un po’ troppo lento, ma che può regalare qualche sorpresa nelle puntate a venire. Per il momento sono usciti solo due episodi e il terzo uscirà questa sera (sinceramente mi hanno detto che sono solo tre episodi, ma non trovo la conferma da nessuna parte…)

Nota: curioso osservare come dagli USA agli UK tutti usino ormai il trucco degli zombie per parlare di qualcos’altro. Nel caso di Twd di come cambiano le persone, mentre per In the Flesh di come il passato torni a perseguitarci e di quanto possa essere difficile l’integrazione.

Annunci

1 commento su “In the flesh 1×01”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...