Game of Thrones 3×01

got1
La mamma accarezza uno dei cuccioli

Quando arriva lunedì prossimo per vedere la seconda puntata? Come ci si aspettava GoT crea il panico ed esordisce per la terza serie con una puntata nel suo stile: per nulla adrenalinica, piena di parole e di personaggi che, dopo sei mesi di stop, facciamo un attimo fatica a ricordarci dove li avevamo lasciati, ma così tanto evocativa e particolareggiata da farci restare male quando arrivano i titoli di coda (speravo durasse almeno altri 20 minuti). Sono poche le scene di vera adrenalina della serie e cadenzate nei punti giusti, ma i colpi di scena e gli intrecci ci fanno sussultare ogni volta. Guardiamo con occhi maliziosi le trame di Petyr Baelish, ci soffermiamo ad ammirare la grazia di Daenerys Targaryen, proviamo compassione e affetto per Tyrion Lannister e odio profondo per Joffrey Baratheon. Mi chiedo, sinceramente, quale altra serie riesce a evocarci tanta empatia con i propri personaggi…beh, questa ci riesce di sicuro.

La storia intrecciata da Martin nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, prende nuova linfa attraverso la serie tv, che da tre anni ci regala veramente dei momenti di pura estasi. Ma dove eravamo arrivati con la seconda stagione? Beh, le cose si erano un po’ complicate. Giò Snow era stato catturato dai bruti che lo stavano portando da Mance, il Re oltre la barriea; nel frattempo il suo amico Samwell se la dava a gambe alla vista dell’esercito dei White Walkers. Ad Approdo del Re Tyrion è caduto dal suo piedistallo e il padre ha ripreso il posto di Primo Cavaliere del Re dopo la battaglia con lo sconfitto Stannis Baratheon. La giovane Sansa Stark, dopo l’arrivo a corte di Margaery Tyrell che mira al posto di regina, pensa alla fuga verso Nord. Proprio da lì, invece, sta scendendo suo fratello Robert che, dopo essersi sposato in segreto, ha dovuto far arrestare la madre, colpevole di aver lasciato scappare Jaime Lannister. Arya, intanto, continua la sua fuga per tornare a casa, mentre gli altri due fratelli si nascondono insieme al Mastro del Castello e a Hodor. Dall’altra parte del mare, infine, Daenerys programma la sua invasione ai Sette Regni.

Se non seguite la serie, questo riassunto vi farà girare la testa soprattutto per l’alto numero di personaggi coinvolti, altrimenti sapevate già tutto e ho fatto uno sforzo inutile.

Nella nuova puntata, come è ovvio, le cose evolvono. La giovane Sansa ha rifiutato (non si capisce il perché) l’invito alla fuga del Mastino e ora cerca appoggio da Baelish. Robert si spinge ancora più a Sud e trova un centinaio dei suoi uomini massacrati. Tyrion chiede a suo padre di avere ciò che gli spetta, ma riceva un rifiuto e una serie di insulti. Margaery si rivela essere la regina della gente, ma con quella faccia da assatanata secondo me nascone qualcosa. Snow viene ricevuto e accettato nel gruppo di Mance, mentre i night’s watch tornano alla Barriera per avvertire del pericolo dei walkers. L’evoluzione più interessante tocca a Daenerys: i suoi draghi sono crescuti e il suo sogno di conquista non è morto. Si reca quindi ad Astapor per comprare alcune legioni di “Immacolati”, soldati schiavi immuni alla paura della morte. Durante un attacco da parte di uno stregone, infine, viene salvata dal vecchio cavaliere del padre, che gli giura obbedienza.

Una puntata senza troppi colpi di scena, ma sempre in pieno stile GoT e che apre a una stagione dove finalmente potremmo vedere un po’ di questo dannato “winter” che sta arrivando da due anni. Mentre sul mare e nei campi si muore brandendo una spada, però, all’interno dei castelli le lame sono nelle fodere ma si continua a combattere. Il gioco del trono, infatti, non è fatto solo di sangue, ma soprattutto di raggiri, furbizie e pianificazione e nel regno di GoT se non sai o noi vuoi giocare a questo gioco…finisci come Sean Bean.

Ovvio dire che già dopo la prima puntata sembra che la serie sia stata confermata per la quarta stagione, proprio come accadde l’anno scorso. Daje George!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...