In the Flesh 1×02

uktv-in-the-flesh-s01-e02-3
Rick e Kieran

In attesa di vedere Doctor Who mi sono divorato il secondo episodio di quest’ennesima serie britannica. Ci eravamo lasciati con il giovane Kieran, zombie “curato”, o come dicono nella serie affetto da sindrome di morte parziale, che torna a casa dai suoi genitori e sua sorella, che nel durante l’apocalisse Z si è unita al gruppo di volontari umani per lo sterminio dei non morti. Come c’era da aspettarsi la situazione nella casa è tesa, ma per le strade del paesino non va meglio. I volontari perlustrano le case alla ricerca di zombie con una coscienza ma, nel frattempo, il capo del gruppo è colpito da una notiziona: il figlio che aveva creduto morto in Afghanistan, Rick, in realtà è vivo…almeno parzialmente.

Il secondo episodio è all’insegna della scoperta: quella di Kieran verso il mondo vissuto da “diverso” e quella del pubblico sulle ragioni che lo hanno fatto diventare uno zombie e sul suo rapporto con Rick. La cosa al termine della puntata risulta ancora poco chiara, ma ormai mi sembra palese. Kieran è un mezzo-zombie-gay, che devastato dalla notizia della morte di Rick in guerra (suo presunto amante), si toglie la vita solo per riacquistarla poco tempo dopo all’interno della sua bara. Se il tema principale della prima puntata, ma anche della serie in generale, è l’integrazione, quello della seconda è sicuramente il punto di vista. Ovvero: come cambia il tuo punto di vista se una persona che ami diventa quello che fino a ieri hai ritenuto un diverso e malvagio? La risposta, secondo la serie, è semplice: quello che amo resta uguale, gli altri sono i diversi e malvagi. In realtà la cosa non è così semplice neanche per In The Flesh, che alla fine della puntata ci fa capire che anche gli zombie non curati possono mantenere qualcosa di umano (Oh Bub, quanto hai dato al mondo dei morti viventi). Stanotte è uscito il terzo episodio, quindi a presto una nuova recensione. Nel frattempo corro a vedere il Dottore.

Annunci

1 commento su “In the Flesh 1×02”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...