Doctor Who 7×09

I nuovi Ice warrior, molto simili ai vecchi
I nuovi Ice warrior, molto simili ai vecchi

Devo riniziare un’altra volta elencando le difficoltà di numerazione di questa stagione? Stavolta salto, andiamo direttamente al nocciolo della questione: è uscita sabato sera un’altra puntata del Doctah più amato degli UK. Una puntata un po’ retrò quella di sabato, che sinceramente non mi è dispiaciuta affatto. Mi ricordava da un lato quelle belle puntate del Doctor Who con il decimo dottore (tipo “Impatto Solare” o “L’abisso di Satana”) dall’altra quei bei film anni ’80 con cui sono cresciuto (tipo “La Cosa” o “Alien”). Questo nuovo episodio, infatti, è ambientato in un sottomarino russo della guerra fredda (che, dai, ricorda un po’ un’astronave, no?), siamo negli ’80 e a capitanare il vascello c’è niente meno che Lord Davos, il Cavaliere delle Cipolle, che tenendosi addosso la barba ma cambiandosi d’abito, ha fatto un passaggio da Game of Thrones al Doctor Who. Pensandoci, però, è bello vedere quanti attori nati e cresciuti su quest’isolotto europeo stiano facendo fortuna in America. Metà del cast di GoT è praticamente inglese, compresa la new entry Iwan Rheon. Anche nel cast di The walking dead troviamo una vecchia conoscenza inglese, David Morrisey aka il Governatore, apparso anche come co-protagonista in Doctor Who nello speciale natalizio “Un nuovo dottore”. Fatto sta che tutta questa compenetrazione di attori inglesi in serie americane non può che farmi piacere.

Ma torniamo al Dottore, che si ritrova intrappolato in un sottomarino russo che sta affondando, sempre in compagnia della bella Clara Oswald che, come novellina si becca anche la spiegazione sul fatto che “è possibile cambiare il passato”. La puntata in sè scorre bene, niente di clamoroso se non per il ritorno dei Guerrieri del Ghiaccio, vecchia conoscenza del Dottore e ancora mai comparsi in questa nuova serie dal 2005. Devo dire che la cosa mi ha fatto abbastanza riflettere: ho sempre criticato gli autori di questa 11esima incarnazione del Dottore perché avevano svuotato il personaggio di quasi tutto il suo recente passato. Dal 10imo all’11esimo, infatti, tutti i comprimari cambiano e non si fanno più vedere (se non fosse per una sporadica apparizione in ologramma di Rose, Donna e Marta in “Uccidiamo Hitler”). Dopo questa puntata, però, ho capito che gli autori hanno in mente altri piani. Invece di ricollegare l’11esimo con il 10imo, infatti, stanno cercando di riagganciarlo con le prime incarnazioni del Dottore, quelle della serie classica. In 6 stagioni della nuova serie, infatti, gli unici collegamenti con la serie originale erano stati i Dalek, i Cyberman, il Maestro e Davros, oltre a qualche racconto del Dottore sul passato. Ora gli autori cercano di creare nuovi collegamenti. A farla da padrone certamente è l’arcinemico della serie, la Grande Intelligenza, che si è già scontrata con il secondo Dottore negli anni ’60. Sempre riferiti al secondo dottore ci sono ancora i Guerrieri di Ghiaccio, protagonisti di questo episodio, e il brigradiere Lethbridge-Stuart di cui abbiamo conosciuto la figlia nell’episodio “The power of three”.

Questo 11esimo Dottore, quindi, sembra girare molto attorno alle vicende della sua seconda incarnazione…staremo a vedere come si evolverà la cosa. Nel frattempo in rete iniziano a circolare le immagini delle riprese dell’episodio del 50esimo, anche se credo sia meglio non spoilerarsi nulla fino a novembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...