Game of Thrones 3×08

got 3x08Mancano due puntate alla fine di questa estenuante serie di GoT e si è visto veramente poco fino a questo momento. Si chiacchiera, si discute, si progetta, si canta, si muove la bocca per farne uscire dei suoni che assomigliano a delle parole…ma poi quando è il momento di fare qualcosa di serio, ci si blocca. E che palle, ragazzi. Martin ti sei preso il pomeriggio libero? Va bene, va bene, fa tutto parte della trama che si infittisce e lo spago di che si annoda su se stesso, come le cuffie dell’ipod. Comunque senza ulteriori indugi iniziamo gli spoiler di questa ottava puntata “col botto” (rispetto alle altre).

Spolier on. Puntata poco ricca di personaggi rispetto al solito, ma almeno le storie avanzano un pochettino. Il cameo più breve è per Arya, che dopo essere scappata dalla Fratellanza Senza Vessilli, viene rapita dal Mastino. Mentre lui dorme, il maschiaccio della casa Stark prova ad ucciderlo, ma il Mastino dorme sempre con un occhio aperto. Per farla rabbonire, però, gli confessa di aver salvato sua sorella Sansa dallo stupro e che ora vuole portarla nel castello dei Frey, dove sono diritti anche il fratello e la madre. Gran parte della puntata è dedicata alle mosse di Approdo del Re e della madre dei draghi. Sul primo fronte assistiamo al matrimonio lampo tra una scontenta Sansa e un ubriachissimo Tyrion, con tanto di Joffrey cagacazzo che fa di tutto per mettere in mostra la sua stupidità, dal levare lo sgabello allo zio al minacciare Sansa di stuprarla. Sul secondo fronte Daenerys cerca di convincere i Secondi Uomini a unirsi alla sua causa. Solo uno lo fa e massacra gli altri due capi per mettere l’esercito agli ordini della Targaryan. Dall’altra parte del mare, intanto, Melisandre presenta Gendry allo zio Stannis, che ne riconosce il sangue Baratheon. Il piano di Melisandre è usare il sangue reale del bastardo del Re, come non è dato sapere. Il cavaliere delle cipolle, intanto, viene liberato e cerca di convincere Stannis a non far male al ragazzo. Per dare prova del potere del suo Dio, Melisandre si spoglia ignuda e cavalca Gendry, poi sul più bello si toglie e gli metto addosso tre sanguisughe (bello eh?!). Stannis prende le bestie con dentro il sangue di Gendry e le brucia maledicendo nell’ordine Robert Stark, Balon Grayjoy (ma che c’entra poraccio??) e Joffrey Baratheon (o Lannister che dir si voglia)…ma al momento non pare che questa cosa abbia il minimo effetto.

Un momento di eccitazione lo troviamo nel finale, quando Sam e la figlia del bruto, nascosti in un capanno sotto un albero con la faccia, si imbattono nel white walkers che avevamo visto alla fine della seconda stagione. L’uomo di ghiaccio spezza a mani nude la spada di Sam e con uno schiaffo gli fa fare un chilometro, poi si avvia verso il bambino della ragazza. Sam si ricorda del pugnale trovato al Pugno dei Primi Uomini, lo estrae e si scaglia contro il walker, che colpi alla schiena finisce in mille pezzi. Questo conferma la mia teoria sul pugnale trovato nascosto sotto una roccia, così mi sento realizzato. Spoiler off.

Ancora una puntata a rallentatore, dove succede tutto e non succede nulla. Ormai il gioco del trono è in punta di fioretto. Momento clou è quando la zozza Tyrell cerca di fare il suo gioco con Cersei, che poco avvezza a giocare secondo quelle regole, la minaccia di farla strangolare nel sonno. Assistiamo quindi a due modi diversi di giocare che si scontrano e si frappongono. Uno più subdolo e l’altro più autoritario e violento. Per il momento il secondo sembra averla vinta, o quantomeno ci ha strappato un sorriso, ma vedremo che riderà alle nozze tra Cersei e il gaio Tyrell.

Annunci

2 pensieri riguardo “Game of Thrones 3×08”

  1. Ma pensa che invece questa puntata l’ho seguita bene proprio perché c’era meno gente. Di solito mi distraggo per il via vai.
    Non ci sono portata per il fantasy, anche se ottimamente realizzato.

    1. Nono infatti questa puntata rispetto alle altre si seguiva meglio, non voleva essere una critica la mia. Certamente la grande abbondanza di personaggi di questa serie, ha il potere di confondere talvolta. Questa, invece, è stata molto più concisa. La mia critica è diretta verso la piega lenta che ha preso la serie in generale, ma non si fa altro che seguire i libri e si sapeva già che il 5° e il 6° sarebbero stati più “calmi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...