Una notte da leoni 3

una-notte-da-leoni-3-112Questa settimana volevo vedermi Only God Forgive, anche se mi dicono essere bruttarello e non al livello del precedente Drive dello stesso duo regista-attore. Poi volevo vedermi After Earth, con Will Smith e l’odioso figlioletto, ma sono rimasto un po’ scoraggiato dal 12% ricevuto al pomodorometro di Rotten Tomatoes, che lo classificherebbe tra le merde assolute (comunque l’ho scaricato in una qualità rovinosa e me lo vedrò a breve). Alla fine sono capitato nella sala dove proiettavano Una notte da leoni 3 insieme a quelli che credo fossero la parodia del pubblico cinematografico. Gente che si sganasciava dalle risate per il trailer di Niente può fermarci, che fra le tante commedie italiane che escono una volta a settimana (e non scherzo, fateci caso, ne esce 1 a settimana) è forse la base della fogna. Con personaggi così stupidi e stereotipati che verrebbe voglia di sputare in faccia a gli sceneggiatori e agli attori che si sono abbassati a fare ‘sta merda!

Emh…ma torniamo a Una Notte da Leoni 3. Il film è tutto sommato divertente, niente di eccezionale e niente a che vedere con i primi due capitoli. Il primo film nel 2009 aveva dato una nuova concezione di divertimento. Il concept è abbastanza semplice, ma innovativo: quattro amici vanno a un addio al celibato a Las Vegas, si preparano per la serata, salgono sul tetto per un brindisi di avvio e…si risvegliano il giorno dopo in camera, con una tigre in bagno e un neonato. Nessuno si ricorda di cosa sia successo e il futuro sposo manca all’appello. Da lì parte il viaggio per ricostruire l’intera serata. Il secondo capitolo era praticamente un copia e incolla del primo film ma a Bangkok.
Questo terzo capitolo vuole dare una chiusura a tutto. Non c’è l’addio al celibato, non c’è la notte “persa” e non c’è il roofis a sconvolgere le loro vite. C’è Doug che viene rapito (lo scomparso del primo) e c’è il tentativo dei soliti tre di mettere nel sacco Chow, appena evaso dal un prigione Thailandese. Si ritorna a Vegas, si ritrovano personaggi del primo film (tra cui il bambino, momento tenerezza), si ripercorre il passato con immagini. A tratti sembra quasi gli sceneggiatori ci vogliano dire: “Ma vi ricordate quanto vi siete divertite le volte scorse?”. Non che questo film non faccia ridere, ovvio, ma ci riesce con più difficoltà.

In definitiva un film abbastanza evitabile e da evitare se non si sono visti i primi due, perché si rischiano scene in cui tutti ridono e chi non l’ha visto non capisce che sta succedendo.
Buona parte delle risate è merito anche di un buon cast. Ken Jeong (Chow) è forse uno dei migliori attori comici attualmente in circolazione, anche se fa più ridere nelle vesti del Senior Chang di Community. Zach Galifianakis, mi fa tanto ridere, ma nel frattempo inizia a starmi un po’ sugli zebedei. Mi pare uno di quegli attori che fa solo e unicamente una parte per tutta la carriera, ma forse sbaglio io e presto lo vederemo recitare in un drama. Fatto sta che finora la sua produzione come primario si limita a fargli fare sempre il pazzo scatenato senza controlli…ma chi ti credi di essere, John Belushi? Bradley Cooper, invece, è un attore un po’ più completo. E’ passato dal comico, al drammatico, all’action movie con un attimo e mi pare gli riesca tutto abbastanza bene. Somiglia a un mio amico e la cosa mi diverte abbastanza, ma viene doppiato quasi sempre da Cristian Iansante. Semmai Iansante dovesse capitare su questo blog sappia che non ce l’ho con lui, anzi il più delle volte ho apprezzato molto il suo doppiaggio (specie in Doctor Who), ma ormai per le mie orecchie è diventato come Pino Insegno: me lo ritrovo ovunque e lo riconosco dopo due battute…la cosa sta iniziando a irritarmi. Infine c’è Ed Helms che interpreta Stu, per il quale ormai inizio a provare compassione. Come non ricordare Helms in…in…boh, non so chi sia e anche Wikipedia aiuta poco.

Per concludere un ringraziamento sentito alla catena The Space, che dopo le 22 fa pagare il biglietto 3 euro, altrimenti se devo essere sincero film come questo 7 euro non li valgono per nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...