After Earth

After-Earth-Shyamalan-Will-Smith
Smith e Shyamalan rappano per far piangere Jaden

Ve lo ricordate quando M. Night Shyamalan faceva bei film? Sì dai, quando tutti lo consideravano un genio dietro la macchina da presa, poi però si rivelò un coglione. Esordì con Il Sesto Senso, un film che ci lasciò tutti a bocca aperta. Quel classico film, però, che visto una volta non te lo rivedi più, perché il colpo di scena più grande già lo sai. Proseguì la sua mirabolante carriera con Unbreakable, un film per cui tutti facemmo…meh. Poi arrivaranno Signs e The Village, piuttosto carini e con una storia particolare. Da lì in poi fu il tracollo. Lady in the Water ancora devo capire che senso avesse, E venne il giorno era inguardabile e L’ultimo dominatore dell’Aria fu stroncato dalle critiche (ma a me non faceva schifissimo e speravo in un sequel). Quest’anno il nostro indianino preferito è tornato al cinema con After Earth, prodotto da Will Smith per, si teme, fare un regalo di compleanno da 300milioni di dollari al figlio Jaden. Ve lo ricordate il piccolo Jaden Smith? Quello che faceva la parte del cagacazzi su La Ricerca della Felicità (sempre guidato per mano dal papino Will). Beh pare sia cresciuto e ha deciso che vuole seguire le tracce del padre, che ci piaccia o meno.

La trama del film sembra scritta da un gruppo di scimmie che picchia a caso sui tasti delle macchine da scrivere (conosciamo tutti il teorema della scimmia dattilografa? Se la risposta è no, vi basta leggere qui). La storia è pressoché insulsa e non comunica niente, se non la totale mancanza di idee che negli ultimi anni ha pervaso Hollywood.

La natura si è ribellata all’uomo e si sta riprendendo la terra. Così gli umani decidono di andarsene a far casino altrove e trovano un pianeta abitabile, Nova Prime (brutto nome). “Ma non eravamo soli” ci dice il giovane Jaden nella premessa del film, infatti “gli alieni scatenarono gli Ursa”…aspetta, aspetta. Ma siete voi gli alieni! Voi siete andati lì a rompere le palle a questi, ma di che ti lamenti? Comunque per la cronaca gli Ursa sono dei mostroni enormi e cechi, che riescono a individuare gli umani dalla puzza della loro paura.
Gli umani creano un esercito di Ghost, gente che controlla la paura e per gli Ursa è invisibile, primo fra tutti (ta-tadaaaan) Will Smith, che in questo film recita da schifo. Jaden vuole seguire le orme del padre (anche nel film, pensa la coincidenza) e un giorno lui se lo porta dietro in missione. La nave spaziale su cui si trovano si rompe e sono costretti a un atterraggio d’emergenza sulla Terra, abbandonata da 1000 anni e diventato estremamente ostile per l’uomo. Di una 20ina che erano rimangono in vita solo loro due (ma va là), ma è tutto rotto, compresa la gamba di Will, e Jaden deve farsi una bella scarpinata per arrivare alla coda della nave spaziale e chiedere aiuto…con un Ursa in libertà sul pianeta, ovviamente.

Anche solo leggendo la trama si capisce che il film è scarso, ma è reso veramente brutto dalla recitazione della famiglia Smith. Will dovrebbe fare l’uomo senza emozioni, ma risulta semplicemente ridicolo e impacciato. Jaden dovrebbe essere un giovane cadetto che ancora non sa controllare la sua paura, ma che cresce durante l’avventura. In realtà Jaden ha due espressioni: la faccia da “non ho capito cosa hai detto, puoi ripetere?” e quella piagnucolante. Vedere un film di un’ora e mezzo con questo ragazzino è insostenibile.
Il film inoltre da per assodate cose che non lo sono, del tipo: perché la tuta cambia colore a casaccio? Ma che è quell’alabarda che usano, come funziona? Ma dov’è che stavate andando? Ma perché avete scelto un pianeta che ricorda una cava della Magliana? Ma perché nei flashback Jaden ha quei capelli? Sono orrendi cristo! Sembra un ragazzino del Pleistocene, ma perché? Perché Will Smith pare stia morendo per una gamba rotta?
Il film non da risposte, lascia solo spazio a questo percorso di maturazione del giovane Jaden, che in definitiva non è valso a nulla, e al rapporto padre-figlio…e alla fine si salvano pure tutti e due…happy ending un par di ciufole!
C’è un momento ilarità, dopo che sono caduti sulla Terra, in cui Jaden chiede al Papi che fine abbia fatto l’Ursa che trasportavano e lui inizia dicendo “Ci sono tre possibilità…”, ho dovuto rimetterlo da qui perché ho iniziato a ridere come un’idiota perché mi è venuto in mente Marzocca che fà “E’ possiboli, non è possiboli, è impossiboli”.

Comunque il film non è piaciuto praticamente a nessuno, forse neanche a Shyamalan. Al pomodorometro ha ricevuto un bell’11%, cose da capogiro che non avevo mai visto, ma che bene rende l’idea di quanto abbia fatto schifo. Non credo vedrò più un altro film con Jaden Smith, almeno non uno padre e figlio, che ‘sti due stanno iniziando a rompere sul serio. Ma Will ha altri due figli…vuoi che non fa un regalo anche a loro?

Annunci

2 pensieri riguardo “After Earth”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...