10 film dai quali si evince che i giapponesi stanno fuori di cucuzza!

The Machine Girl 6Ogni tanto vago su internet alla ricerca di film o serie tv degne di essere viste. Giro blog, forum e siti di genere. A volte escono delle grandi perle, altre volte si fa presto a capire il livello medio delle conversazioni già dopo poche battute, del tipo “Avatar è un film stupendo, non vedo l’ora che esca il secondo” che insomma ti fa capire bene che genere di pseudo-spettatore hai di fronte. Poi se ne escono fuori quelli in fissa con Hostel (film che ho trovato bruttissimo e ne ho già parlato qua). Come dicevo appunto in quell’articolo, non basta il sangue a rendere un horror bello, ci vogliono le idee. Poi scopri che un popolo che è riuscito a unire sangue e idee è quello giapponese, ma lo fa in una maniera che mai ti aspetteresti, ovvero creando dei mega trash movie all’ultimo stadio, dove una totale mancanza di sanità mentale si unisce a una concezione del film abbastanza lontana dalla nostra, creando a volte dei veri e propri capolavori del cinema gore. Altre volte, invece, il paese del Sol Levante ti sorprende con dei film assurdi, magari live action di vecchi cartoni che guardavo da bambino e che per tutta la pellicola ti fanno stare con una faccia tra l’ebete e il drogato. Ecco, a mio parere, gli irrinunciabili.

10.  Yatterman

yatterman_takashi_miike_2Partiamo con qualcosa di leggero. Un live action di uno stra-famoso anime degli anni ’80: Yatterman (che io continuo tuttora a chiamare Yattaman, chi se ne frega). Cani robot, gente con nasi e ombelichi che non si sa da dove escono e una Miss Doconio veramente gnocca. La trasposizione live di questo anime è qualcosa di eccezionale perché a) rispetto tutti gli standard del cartone della mia infanzia (compreso di robo-maiale che si arrampica sulla palma) e b) è veramente esilarante, soprattutto nei momenti in cui cerca di essere drammatico.

9. Nin x Nin

Nin x Nin Ninja Hattori kunAncora una volta un live action (così tanto per scaldarsi) di un cartone degli anni ’80, conosciuto da noi come Nino il mio amico ninja. Realizzato dallo stesso disegnatore di Doraemon, il cartone riproponeva lo stesso identico Nobita del gatto-robot, chiamandolo stavolta Ken e vestendolo sempre allo stesso modo. I personaggi erano praticamente gli stessi (tutti), fatta esclusione per Doraemon, sostituito da un cavolo di Ninja con le rotelle rosse sulle guance. Idem per questo film, che porta sullo schermo un ninja vestito di blu accesso nella Tokyo contemporanea.

8. Robo Geisha

_rg60413-665x445-1-550x368L’argomento uomini bionici è da sempre un chiodo fisso dei giapponesi. Perchè? Valli un po’ a capire quelli! In questo film del 2009 due sorelle, una geisha e una che spazza i pavimenti al locale dove la sorella la da a tutti, vengono rapite, robotizzate e addestrate a diventare assassine. Perché? Ma state ancora lì a farvi ‘ste domande?? Perché gli va!

7. Riki Oh

dd3dTorniamo ancora sui live action. Questo in particolare è basato su un omonimo manga degli anni ’80. La storia sembra assomigliare un po’ a quella di Ken Shiro, anche fosse solo per la violenza e i colpi segreti. Riki viene sbattuto in carcere, dove dovrà fronteggiare un nemico più forte dell’altro (e te pareva) per ottenere la libertà.

6. Samurai Princess

sp02Quando il gore raggiunge vette inesplorate, allora arriva Samurai Princess. Ambientato in uno strano giappone feudale, dove gli esseri umani convivono con cyborg antropomorfi, ma la pazzia non è mai troppa nel Sol Levante e quindi la gente si attacca pezzi robotici alla cavolo e va in giro a sventrare persone e a cucirle l’una sull’altro. Fra tette bombe, sottospecie di zombie, scene da pervertiti e spade a motore, un film altamente gore che fa il suo lavoro.

5. Zombie Self Defence

zombie force 05Il problema dei giapponesi, uno dei tanti, è che vogliono sempre strafare, rischiando di creare qualcosa di assai ridicolo con mille cose messe in mezzo. E’ il caso di questo film, dove a una piaga zombie, si unisce una donna sopravvissuta con poteri robotoci, neonati indemoniati che fanno capriole ovunque, mafiosi giapponesi riportati alla vita e un’astronave aliena. Gore quanto basta e con uno spiccato senso dell’autoironia (almeno spero).

4.  Tokyo Gore Police

tokyo-gore-police01Il film con una cosa normalissima e dopo 1 solo minuto a un polizziotto gli esplode la testa…così, tanto per gradire. Dopo questo esaltante inizio ci viene spiegato che le forze dell’ordine sono in lotta con gli Engeneer, un gruppo di gente strana con mutazioni strane. La protagonista, figlia di quello a cui è esplosa la testa, viene infettata e sviluppa una spada nel braccio sinistro. Motoseghe, katane, massacri e pezzi di persone come se non ci fosse un domani, cosa volete di più? Sicuramente la pellicola più gore mai realizzata in ogniddove.

3. Zombie Ass: toilet of the dead

20120730-ZA03Iniziamo ad andare sull’assurdo pesante e già dal titolo si evincono tante cose. Tipo che qui gli zombie arrivano dal bagno e ti prendono mentre stai cagando. Quello che non si capisce è che attaccano direttamente col culo, esibendosi in inseguimenti abbastanza surreali e sbalorditivi. E’ il film del Gianni Morandi zombie, per non fare una facile battuta (ah ah ah). Come in ogni buon gore, live action o qualsiasi trash movie giapponese, non manca la sempre costante perversione che abita le menti dei poveri amici nipponici, che per farci vedere due chiappe farebbero di tutto. In questo film accade di tutto e di più.

2. Ichi the killer

ichi4Diretto da Takashi Miike (come Yatterman) ormai pupillo di Quentin Tarantino, che in patria ha sfornato una quantità di film senza pari. Anche questo film è tratto da un violentissimo manga. Proprio come il manga, anche il film è di una violenza estrema, a volte veramente disturbante per la sua eccessiva gratuità. E’ la storia di Ichi, ragazzo disturbato e pluriomicida, e di Karihara, yakuza masochista che cerca il dolore estremo.

1. The Machine Girl

23machine.xlarge1Siamo arrivati al pezzo forte, quello che riesce a unire le tante anime gore del giappone. Forse uno dei primi film del genere che mi è capitato di vedere e che ho apprezzato all’inverosimile. La storia è quella di una ragazza alla quale i bulletti della scuola uccidono il fratello. Uno dei bulli è il figlio di un potente yakuza e quando lei si mette sulle tracce della banda, la fa attaccare dai suoi scagnozzi che gli staccano un braccio. Poco dopo un amico realizza per lei una machine gun (un mitragliatore) da piazzare al posto del braccio reciso, con la quale potrà farsi giustizia da sola. Fra cuochi costretti a mangare sushi fatti con le loro dita, reggiseni di metallo usati come armi letali, spade, tente che si aprono come ananassi e violenza gratuita a gogo, Machine Girl vince il premio per il film trash/gore più bello di sempre.

Annunci

2 pensieri riguardo “10 film dai quali si evince che i giapponesi stanno fuori di cucuzza!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...