MARVEL: Agents of SHIELD – pilot

COLBIE SMULDERS, CLARK GREGGL’hype in rete per questa serie è stato altissimo. Se ne è iniziato a parlare pochi giorno dopo l’uscita di The Avengers e da lì è stato un susseguirsi di interviste, mezzi spoiler, teaser trailer, trailer interi, conferenze al Comic-con e quant’altro. Un’hype ben programmato come la Marvel/Disney ormai sa fare bene e che ha portato la maggior parte di noi a erezioni mondiali. Poi, mano mano, si è capito che non solo in questa serie non ci sarebbe stato nessuno dei Vendicatori (prevedibile), ma che praticamente non ci sarebbe stato nessuno del mondo Marvel in generale, fatto salvo per qualche cameo di Maria Hill (Cobie Smulders). Beh, dopo tanto tirarla per le lunghe, martedì la serie è finalmente uscita e abbiamo avuto l’occasione di vederla.

Che dire quindi? C’è il ritorno dell’agente Coulson come ci era stato promesso che, ricordo, non è mai comparso in alcun fumetto marvel, quindi è anch’esso frutto dei film e non ha nulla a che vedere come il mondo fumettistico. Ci viene detto che Coulson è morto per 8 secondi trafitto dalla lancia di Loki, ma pare esserci sotto qualcos’altro di più inquietante che la Hill pare sapere…lo scopriremo. Coulson crea una sua personale squadra per salvare il mondo, sempre sotto l’ombrello dello SHIELD. Arrivano un palestrato uomo d’azione, un’ex donna d’azione che fa da pilota, un ingegnere strampalato, una biologa anch’essa strampalata e durante il pilot viene reclutata da civile un’esperta informatica. La squadra si occuperà di gente con superpoteri e minacce globali in giro per il mondo, ma soprattutto negli USA.

cast-marvels-agents-of-shieldPartiamo subito con una considerazione: il taglio è molto adolescenziale. Si capisce sin dalle prime battute che il target sono ragazzi che vanno dai 17 ai 22/24 anni, forse neanche lettori di fumetti, ma probabili compratori in futuro degli stessi. Rispetto ai film, diciamocelo, il livello è un po’ calato, anche se ogni tanto si cerca di reintrodurre il mondo Marvel all’interno della serie (vedi le action figure dei Vendicatori e il virus Extremis). La cosa che più incuriosisce è sicuramente il ritorno di Coulson e la speranza che ci venga svelato qualcosa in questa prima serie.

Forse le mie aspettative erano un po’ altine, ma ho visto pilot migliori e con un po’ di verve in più. Staremo a vedere come vanno le cose e ne riparliamo a metà serie.

Annunci

6 pensieri su “MARVEL: Agents of SHIELD – pilot”

  1. Seguo la Marvel dai tempi della casa editrice Corno e devo ammettere che mai nessun supercriminale è riuscito a fare più danni del cinema, mietendo vittime senza pietà!

    1. Eh già 🙂 il cinema spesso e volontieri mette fuori gioco tutto il contenuto che si può ritrovare su un albo a fumetti. Purtroppo pare che la nuova strategia della Marvel sia di avvicinare l’universo fumettistico a quello cinematografico e non il contrario.

      1. 😀 è il mio incubo peggiore in effetti. Comunque a quanto pare da qui in avanti gli sconvolgimenti saranno tanti. Oltre ad aver sbagliato la formazione originale dei Vendicatori, infatti, pare che nel prossimo film ci sarà un Ultron non costruito dal Dottor Pym, che comparirà solo in un suo film più avanti…come si possa realizzare un film intero su Ant-man, poi, me lo devono spiegare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...