Goodbye Breaking Bad

3253986-tumblr_m8hoydgzdz1r3onvto1_1280Arrivo con qualche ora di ritardo sul series finale di questa serie che ha emozionato molti, sia gli esperti seriomani che i novelli tali. Una serie iniziata nel 2008 come uno show di nicchia, trasmesso d’estate e con poche puntate rispetto alle serie autunnali, ma che in un paio d’anni è diventato veramente un caso mediatico, tanto che la puntata conclusiva della quinta e ultima stagione era una delle cose più attese di quest’anno. Beh, dopo aver visto la puntata non si può che dirlo: una grande conclusione per una grande serie, poco da fare. Breaking Bad non delude e non ci potevamo aspettare un finale diverso da questo.

breaking bad final eps poster bannerMa qual è il segreto del grande successo di questa serie? In molti vanno in giro dicendo che ha una delle migliori sceneggiature di sempre. Beh, è una mezza verità, nel senso che sì, ha un’ottima sceneggiatura e le scelte sono sempre azzeccatissime, ma da qui a dire che è la migliore di sempre ce ne passa. La realtà è solo una per come la vedo io: Breaking Bad non si è svenduta. Non c’è stato il tipico calo di idee nelle ultime stagioni, che capita sempre quando si vuole spremere una cosa fino al midollo. Gli sceneggiatori hanno pensato che 5 anni fossero il numero ideale e così hanno fatto. Non ci sarà una sesta stagione perché questa ha incassato molto, com’è accaduto per How I met your mother. Non c’è stato un accanimento terapeutico sulla serie per farla durare di più. Si è presa i suoi tempi e ha gestito le cose per bene.
Non sono certamente poche le serie che verso il finale subiscono un clamoroso calo, per via del tempo che passa e delle idee che finiscono. Tutto questo qui non c’è stato e la quinta stagione è stata forse la migliore nella vita di Breaking Bad.

breaking-bad-image-2

Una stagione che è riuscita a mettere fine alle avventure di Walter White, a dare un nuovo futuro a Jesse Pinkman e a risolvere tutto quello che era rimasto in sospeso. Grande storia, grandi attori, grande serie. Da parte mia non sono neanche dispiaciuto sia finita, proprio perché è andata come doveva andare.
317985459_640Altro grande tassello del successo di questa serie va anche ai personaggi. In cinque stagioni riusciamo a vedere l’evoluzione psicologica di Walter White, da impaurito professore di un liceo a stratega criminale inflessibile, di Jesse Pinkman, da drogatello foreveryoung ad adulto responsabile. Ottimi anche i personaggi che hanno circondato l’intera serie come Hank, Gus, Mike e l’indimenticabile Saul Goodman, sulla quale l’AMC ha pensato di fare uno spin off che funga da prequel.

Diciamo quindi addio a Breaking Bad, sperando di vedere una serie dello stesso tenore e che abbia il coraggio di finire quando ci sono ancora le idee.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...