Oscar 2014: vincitori e commento

ellenOscarselfieE’ arrivata la notte più attesa dai cinefili del mondo, quella nella quale vengono premiati i migliori film dell’ultimo periodo, o meglio, i migliori film secondo l’Accademy Awards, perché c’è sempre qualche grande escluso e perché comunque i premi sono quasi interamente dedicati al cinema ‘merigano, regalando gli altri film nella categoria “cinema straniero”. Anche quest’anno, comunque, fra grandi lotte e premi già annunciati da tempo abbiamo vissuto l’ebrezza della premiazione, con una piccola nota di soddisfazione nella vittoria di Sorrentino, che dopo Benigni porta un’altra statuetta in territorio italiano. Da parte mia ieri sera avrei voluto seguire la diretta, ma non avendo Sky ho dovuto ripiegare sullo streaming che, a quanto ho capito, dopo il red carpet ha chiuso i battenti…quindi me ne sono andato a dormire. Ciancio alle bande, passiamo ai vincitori e ai delusi da questa 86esima notte degli Oscar ‘merigani!

(PS: prima di beccarmi una denuncia, le foto le ho fregate a Panorama)

Miglior film: 12 anni schiavo

12-anni-schiavo_gal_autore_12_col_portraitSi diceva fosse un premio annunciatissimo quello per il film targato Steve McQueen (che ho visto ieri sera e recensirò entro la giornata), ma la concorrenza era tanto, soprattutto da parte di The Wolf of Wall Street (che incredibilmente non si è portato a casa nulla di nulla) e Dallas Buyer Club. Sinceramente ho trovato il film sulla schiavitù in America qualcosa di abbastanza rivisto e poco originale e a questo punto avrei premiato la pellicola di Jean-Marc Vallée al posto di quella di McQueen, ma all’America evidentemente piace rivangare il passato.

Miglior regia: Alfonso Cuaron – Gravity

Alfonso-Cuaron_gal_autore_12_col_portraitHo tifato Gravity fin da quando l’ho visto, nonostante i pareri discordanti che si sono creati nel mondo cinematografico: chi pensa che sia uno dei migliori film del 2013 e chi pensa che sia una ciofeca inutile. Naturalmente mi trovo nel primo versante di quelli che avrebbero messo in testa a Cuaron una corona per eleggerlo Re del Mondo. Gravity ha fatto incetta di premi, anche se la maggior parte è roba minore.

Miglior Attore Protagonista: Matthew McConaughey – Dallas Buyers Club

Matthew-McConaughey_gal_autore_12_col_portrait_shEra lotta aperta fra Leonardo (che arriva a sfiorare la statuetta per la milionesima volta) e Matthew (che fino a ieri faceva film di cacca e oggi si è riscoperto attorone), ma ha vinto Matthew. Mi dispiace per Leonardo, ma effettivamente anche l’interpretazione del collega smagrito meritava parecchio.

Miglior Attrice Protagonista: Cate Blanchet – Blue Jasmine

Cate-Blanchett_gal_autore_12_col_portraitBlue Jasmine è tra i pochi film candidati che non sono ancora riuscito a vedere, quindi ciccia, poco da dire non posso giudicare nulla. Avrei gradito anche l’oscar alla Bullock, visto che come McConaughey fino a ieri faceva film di cacca e ora ha fatto un filmone. Mancato l’oscar anche per Amy Adams, che nel frattempo vince la gara nel mio cuore.

Miglior Attore Non Protagonista: Jared Leto – Dallas Buyers Club

Jared-Leto_gal_autore_12_col_portrait_shLa coppia del film di Vallée si aggiudica la combo dei premi e la cosa era abbastanza annunciata. L’Accademy ha una predilezione per chi riesce a trasformare il proprio corpo per un film e questa edizione ne è la prova. Rimane a bocca asciutta Fassbender, che veramente se lo sarebbe meritato.

Miglior Attrice Non Protagonista: Lupita Nyong’o – 12 anni schiavo

Lupita-Nyong-o_gal_autore_12_col_portrait_shAnche qui la vittoria era abbastanza certa per una bellissima interpretazione dell’attrice a me sconosciutissima. C’è anche da dire che la concorrenza non è che fosse tutto ‘sto granché.

Miglior sceneggiatura originale: Spike Jonze – Her

Spike-Jonze_gal_autore_12_col_portrait_shFilm che ho iniziato a vedere, ma non ho ancora finito (eh c’è una vita anche io), ma che dai commenti pare spacchi di brutto (se potete vedetelo in lingua). Concorrenza alle stelle anche per questo premio, dove se la battevano anche Dallas Buyers Club (anche se non capisco…non era tratto da una storia vera?) e Nebraska.

Miglior sceneggiatura non originale: John Ridely – 12 anni schiavo

John-Ridley_gal_autore_12_col_portrait_shUn altro statuetta nel sacchetto di Steve McQueen, anche se stavolta potevano anche dare il contentino a Scorsese e regalargli almeno un oscar…cristo.

Miglior film straniero: La grande bellezza

Paolo-Sorrentino_gal_autore_12_col_portraitE qui l’orgoglio italiano è alle stelle, nonostante il premio fosse annunciatissimo. Da parte mia ho tifato Sorrentino sin da quando sono uscito estasiato dal cinema, poi vedete voi.

Miglior film d’animazione: Frozen

Miglior-film-d-animazione_gal_autore_12_col_portraitE qui un po’ ci sarebbe da fare il ditino a quelli degli accademy, perché ho capito che siete ‘merigani e volete la roba ‘merigana, ma che un film per bambini in età prescolare mi batta una qualsiasi pellicola di Hayao Miyazaki (soprattutto se lo stesso ha annunciato che questo sarà il suo ultimo lavoro) proprio non mi va giù.

Da qui in poi partono i premi minori nei quali Gravity ha fatto un macello e s’è presa un sacco di roba, come la migliore fotografia, miglior montaggio, migliore colonna sonora, migliori effetti speciali, miglior sonoro e miglior montaggio sonoro (che differenza c’è? boh). Qualche premio qua e là anche a Il Grande Gatsby che si aggiuda scenografia e costumi. Il resto è roba poco interessante.

E voi siete d’accordo con i premi assegnati in questa lunga notte degli oscar??

Annunci

6 pensieri riguardo “Oscar 2014: vincitori e commento”

    1. Abbastanza d’accordo, sì. Io sono uno di quelli che ha visto in Gravity un capolavoro, ma dubitavo che potesse fare breccia agli Accademy, perché è un film un po’ più difficile rispetto agli altri. Sono contento comunque per l’oscar a Cuaron che veramente se lo merita tanto (se non l’hai mai visto, vedi I figli degli uomini). D’accordo anche con l’analisi su 12 anni schiavo, che possiede gli elementi per vincere, anche se (ripeto) non l’ho trovato eccezionalmente bello, forse per la storia già in parte rivista.

      1. Hai ragione: l’ Academy snobba i film troppo leggeri (se fai una commedia, ad esempio, sognati di poter agguantare un Oscar importante), ma anche quelli troppo difficili. Lo prova il fatto che un filmone come The tree of life ottenne la miseria di 3 nomination. E ovviamente nessuna di esse si tramutò in Oscar.
        Per quanto riguarda 12 anni schiavo, non ho in programma di vederlo: ho letto che pigia un po’ troppo il tasto della violenza e del sadismo, e questo mi ha indotto a cancellarlo dalla mia watchlist. Gli spezzoni che hanno fatto vedere durante la cerimonia mi fanno credere di aver fatto bene.
        Ti ringrazio per l’ educazione che dimostri nel rispondere sempre ai miei commenti. A presto! : )

  1. Tifavo Leo come miglior attore, e ho preso buca.
    Tifavo The Wolf of wall street come miglior film, e ho preso buca
    Tifavo Il sospetto e ha vinto sorrentino…
    Mi sa che porto un po’ sfiga ehehehehe

    PS su La grande Bellezza
    La grande bellezza non mi ha entusiasmato (e l’ho detto in tempi non sospetti…). L’ho trovato vanesio e barocco, un mero esercizio di stile di Sorrentino desideroso di dimostrare quanto sia bravo.
    Come miglior film straniero, difatti, tifavo per il danese The Hunt, vero filmone.
    Detto questo, comunque, non posso che gioire della vittoria italiana: sia perchè il fatto che a me non sia piaciuto è assolutamente irrilevante, sia perchè è la dimostrazione che quando vuole il cinema italiano sa ancora sfornare lavori di eccellenza.

    1. Il sospetto volevo vederlo perché è da quando è uscito che ne sento parlare bene. Su La grande bellezza, le nostre idee non convergono però: l’ho trovato molto toccante e suggestivo, complice anche il grande omaggio fatto al cinema di Fellini con quelle atmosfere oniriche e surreali (tipo piazza Navona vuota…che non esiste)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...