Parker

Parker - Jason StathamL’avete mai visto un film d’azione senza azione? Se la risposta è no, probabilmente non avete visto Parker, già candidato a ricoprire un ruolo importante nella futura lista dei 10 film più brutti del 2014. Solitamente inizio i commenti ai film con una lieve divagazione sul più e meno, ma stavolta veramente non ne ho le forze…Parker è un film veramente brutto, che probabilmente non meritava di essere portato al cinema e i cui errori di sceneggiatura sono evidenti anche a una mucca da pascolo. C’è solo un lato positivo dell’aver visto questo film: mi sono fatto qualche risata alla faccia di Statham, ma la cosa non vale i 3 euro del biglietto spesi per vedere il film (eh sì, c’è la festa del cinema, fino a giovedì 15 tutti i film sono a 3 euro).

Parker è innanzitutto il protagonista di una serie di romanzi d’azione dello scomparso Donald E. Westlake e questo non è il primo film tratto da questi libri. Negli anni gli hanno prestato il volto anche Mel Gibson in Payback – la rivincita di Porter e Lee Marvin in Senza un attimo di tregua entrambi tratti dal primo libro della serie, The Hunter. Finora il nome “Parker” non è mai potuto essere utilizzato, perché l’autore non ha mai concesso i diritti…ma ora che ha stirato le zampe tutto è possibile. Quindi si ritorna a fare trasposizione cinematografiche, ma stavolta del 19esimo libro della saga Flashfire.

La trama del film è qualcosa di ridicolo e la copio quindi da wikipedia: Dopo una rapina andata bene, la banda di criminali, capeggiata da Parker, decide di tradire il loro capo e di ucciderlo. Parker, sopravvissuto, si metterà sulle loro tracce per vendicarsi…ecco fatto. Già dalla trama si sente puzzo di anni ’90 a distanze siderali, ma se questo non bastasse ci pensano le sbiadite immagini della fotografia generale e le inquadrature in stile vecchio telefilm regalateci dal regista Taylor Hackford, uno che ha diretto qualche film tra i quali L’avvocato del Diavolo e Ufficiale Gentiluomo, non l’ultimo degli stronzi insomma.
Oltre a tutto ciò, però, quello che rende Parker un film decisamente brutto sono i tantissimi errori e buchi di trama. Parker dopo essere quasi stato ucciso viene portato in ospedale con un buco d’arma da fuoco al petto, invece di essere messo in una stanza speciale con un poliziotto fuori, viene lasciato in una stanzetta dalla quale scappa con semplicità. Una volta fuori ruba tre o quattro macchine nel giro di 10 chilometri…credo solo per dimostrare di saperlo fare. Punti imbarazzanti si raggiungono quando il protagonista escogita degli “scherzoni” ai nemici e gli stacca (non so come) il percussore dalle pistole che hanno in casa, o durante la rapina messa a punto dai cattivi con una delle strategie più stupide del millennio…eppure ce la fanno (per metà film vanno in giro dicendo che servono cinque persone per il piano, poi lo fanno in quattro e non si è capito la quinta cosa dovesse fare).

jennifer-lopez-nel-film-parker-accanto-a-jason-statham-264033Statham si limita a interpretare uno dei personaggi più anonimi della sua carriera, mentre fra i comprimari notiamo una Jennifer Lopez utile a questo film quanto una foto dell’ossigeno a un uomo che sta annegando (citazione colta). Stesso si dica della fidanzata di Parker, che compare in cinque mini scene (in due delle quali a tette al vento per non si sa quale arcano motivo). Il personaggio della Lopez, inoltre, è fastidioso e crea più casini di quanti ne risolva. Per non parlare delle motivazioni che stanno alla base della “vendetta” di Parker, che chiamarle pretestuose è veramente poco.
Vabbè potrei andare avanti ore e ore a parlare male di film, di cui veramente non si salva niente, neanche l’unica scena d’azione decente con il killer della mafia, che durante il combattimento tenta di soffocare Parker con la tenda di nylon della doccia…perché negli alberi di super lusso in America le docce hanno la tendina da pezzenti di nylon, mica no.

Se potete evitate questo film come fosse una malattia venerea.

Annunci

16 pensieri su “Parker”

  1. Hai presente il poliziotto che fa il filo a Jennifer Lopez? Nel film è un completo fessacchiotto, nel libro invece é un detective furbissimo: infatti viene a sapere dell’esistenza di Parker subito dopo la sparatoria, quando lui è ancora in ospedale, e sentendo puzza di bruciato mette degli altri poliziotti fuori dalla sua stanza (questo buco narrativo quindi nel libro non c’era).
    Anche i sicari mandati ad ucciderlo (che nel libro erano più di uno) si infiltrano nell’ ospedale mischiandosi al personale, e quindi Parker si ritrova nella sgradevole situazione di essere bloccato a letto, sorvegliato dai poliziotti e braccato dai sicari. Alla fine sfrutta un momento di distrazione dei poliziotti e scappa, e da quel momento in poi i sicari perdono le sue tracce e scompaiono dal libro.
    In pratica gli errori maggiori di questo film sono:
    – Appiattire il personaggio del poliziotto, che nel libro era una specie di Ginko e che anche nel film avrebbe potuto dar vita ad un interessante dualismo con Jason Statham;
    – Ingigantire il ruolo dei sicari, anzi del sicario, inventandosi di sana pianta tante scene che, per i motivi spiegati nella tua recensione, fanno acqua da tutte le parti.

    1. Però mi chiedo: oltre quello che hai elencato, il personaggio di Jennifer Lopez ha una vera utilità ai fini della storia? Perché nel film, alla fine, non ce l’ha. Uno degli aspetti più strani del film è che alcuni personaggi e alcune situazioni sono del tutto inutili ai fini narrativi, ma sembrano più che altro un riempitivo.

      1. Nel libro é fondamentale, per diversi motivi:
        – Aiuta Parker a capire dove e quando avverrà il colpo dei suoi ex complici;
        – Distrae i poliziotti quando Parker fugge dall’ ospedale;
        – Dopo essersi fatta catturare dai ladri mentre curiosava intorno a casa loro, si riscatta distraendoli mentre Parker prende la pistola sotto al tavolo, pistola che Parker usa subito dopo per uccidere tutti gli ex complici.
        Poi Parker sistema la scena del crimine in modo tale che sembri che si siano uccisi tra di loro, e così sia lui che la sua alleata ne escono puliti, come se non fossero mai stati lì.
        Nel film invece é Jennifer Lopez a prendere la pistola da sotto al tavolo, e ad usarla per uccidere il ladro che la sorvegliava.
        Ora che ci penso, se nel libro Parker riesce a prendere la pistola da sotto al tavolo non é tutto merito di Leslie: la situazione favorevole si crea perché la polizia suona il campanello della casa, alcuni ladri vanno ad aprire e da lì si scatena una sparatoria tra loro e i poliziotti. I ladri rimasti a sorvegliare Parker e la sua amica, già poco concentrati di loro per il pandemonio che si sta scatenando nella stanza accanto, vengono ulteriormente distratti da Leslie, che attira su di sé i loro sguardi con un urlo e offre così a Parker l’occasione di prendere la pistola.
        Grazie per la risposta! : )

      2. P.S.: Ora che ci penso, tagliare la scena della sparatoria tra ladri e poliziotti è stato un altro errore madornale. E’ una delle scene più spettacolari del libro. Buona Domenica! : )

  2. E dire che l’avevo inserito nella mia watchlist tutto speranzoso… oddio, immaginavo fosse un film di basso livello, ma quando c’è Statham non è che pensi verrà soddisfatto il mio intelletto: voglio divertirmi un po’ con azione e spacconate. Se non ci sono nemmeno quelle, che razza di film è?
    Comunque ti confesso che non mi hai dissuaso: guarderò il film. Ma soltanto perchè ho un gusto feticistico per certi filmacci, tutto lì!!!!

    1. Allora mi saprai ridire cosa ne pensi 🙂 Anche io, comunque, ero andato a vederlo solo per vedere due scazzottate, non cercavo il capolavoro, ma delude anche in quello per me

  3. L’altra sera mi sono visto “Redemption”…anche sono riusciti ad estrarre il peggio di Statham, ma almeno un po’ di sana violenza c’era!
    P.S. ti vado decisamente off-topic: ulteriori aggiornamenti su “il dottore”?

    1. Poche novità. Le riprese sono in corso in questi mesi e la serie verrà trasmessa dal prossimo autunno. Gira qualche immagine, ma nulla più. Inoltre pare che verrà introdotto un nuovo personaggio “regolare”, che sarà una sorta di secondo companion del Dottore (come fu un tempo per il Capitano Harkness, credo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...