Sei tu il Mastro di Chiavi?

gb30years_white2790x1900Questo articolo poteva avere mille titoli, a partire da “E chi chiamerai?” fino a “Ridatece Gozer il Gozeriano”. Invece no, sì è beccato quello che ha per un motivo ben preciso. Dagli anni ’80, infatti, sono sicuro che se una donna dovesse farmi questa domanda, impiegherei circa 4 secondi per innamorarmi di lei, giusto il tempo per rispondere “Sì, e tu sei il Guardia di Porta?” (anche se la risposta corretta dovrebbe essere “Sììì, sono un suo amico, mi ha detto di aspettarlo qui”). Quindi donne state attente a quello che dite quando di fronte a voi c’è un uomo. Alcuni si innamorano per citazioni prese da Star Wars, come “Aiutami Obi-Wan, sei la mia unica speranza”, altri per citazioni prese da Indiana Jones. E nel mentre scrivo queste poche righe inizio a rendermi conto che io faccio parte di tutte e tre le categorie…ma vabbè, torniamo al post. Siamo qui per celebrare i 30 anni dall’uscita nelle sale del primo Ghostbuster, uno dei film che ci/mi ha cresciuto e cullato, forgiando la nostra anima e le nostre menti. La prossima settimana, il 18 e 19, il film sarà proiettato nuovamente al cinema e visto che aveva circa un anno quando è accaduto la prima volta, sarebbe una bella occasione di rivedere un classico anni ’80 su uno schermo gigantesco…ed è proprio ciò che farò.

10659018_990743064273008_7631232382835594180_oNel frattempo il pathos e le emozioni (non mi abbasserò mai a scrivere “feels” come fanno i fandom) salgono a dismisura, anche grazie a questa foto pubblicata da Entertainment Weekly con i protagonisti a 30 anni di distanza dal film. A partire da sinistra troviamo il regista Ivan Reitman, che molti ricorderanno per questo e pochi altri film carini (Ghostbuster II e un sacco di commedie con Shwarzneger), subito dopo c’è Annie Potts, la cui carriera da attrice finisce praticamente sei anni dopo questo film. A seguire si entra nel vivo con il grande Ernie Hudson, la cui carriera è stata un disastro fatti salvi un paio di pellicole niente male (Il Corvo in primis). Proseguiamo con Sigourney Weaver, che sembra sia stata ibernata fino a poco tempo fa e che al cinema ha fatto di tutto e di più. Ma ecco arrivare il vero mito di questa foto: Bill Murray, idolo geek e gran maestro della comicità con poco sense…tutto quello che fa è oro, tolto Garfield. Chiudiamo infine con Dan Akroyd, anche lui poco invecchiato e che ha davvero poco bisogno di essere presentato, visto che è stato uno dei Blues Brother, quindi niente, hai vinto.
Alla foto purtroppo mancano due figure importanti: in primis Harold Ramis, aka il Dottor Egon Spengler, che è purtroppo venuto a mancare quest’anno a seguito di alcune complicazioni mediche; e infine Ricko Moranis, che non è nella foto perché credo abbia fatto tardi all’appuntamento, visto che è vivo e vegeto…per chi non se lo ricordasse Rick oltre a essere il Mastro di Chiavi, nella sua carriera è stato anche Lord Casco Nero, il tizio della Piccola Bottega degli Orrori e il protagonista di vari film in cui la gente si “ristringeva”.

Fare una recensione su questo film è da escludersi, potrei scrivere CAPOLAVORO e poi chiudere il pezzo, il blog, la pagina facebook e la connessione a internet. L’invito, invece, è quello di partecipare a questo evento, anche da casa…guardatevi il dvd, fatelo apparire magicamente sui vostri computer…non importa come, ma il 18 e il 19 novembre guardiamo tutti insieme Ghostbuster, salutando Gozer, Zuul e il pupazzo Marshmallow, ma sopratuttto ricordandoci di NON INCROCIARE MAI I FLUSSI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...