True Detective – season 2 finale

true-detective-season-2Nelle ultime otto settimane è accaduta una cosa strada. Una cosa, però, che per quanto strana vedo verificarsi sempre più spesso ultimamente, ma che con questa seconda stagione di True Detective ha messo alla prova i miei nervi: la gente spara (pre)giudizi avventati. Da quando la season 2 di TD è iniziata, infatti, la gente ha iniziato a gridare allo schifo. “Ma che è ‘sta roba?” “Ridateci la prima stagione” e via dicendo. Al che mi sono chieso: ma la gente è veramente riuscita a capire la prima stagione di TD?

Sin dalle prime puntate, infatti, internet gridava al capolavoro. Gente che si inchinava davanti a un riscoperto Matthew McConaughey. Persone che sbavavano per questa serie tv. Eppure, la prima stagione di TD, è stata qualcosa di veramente pesante. Una serie con tempi lenti, inquadrature a tutto campo (favolose) e dialoghi criptici. Su internet uno dei pochi ad affermare ad alta voce “io non capisco questa serie” fu Zerocalcare (il che aumenta la mia stima per lui), mentre gli altri guidavano il furgone del capolavoro. A un anno di distanza, il popolo del web ha avuto una reazione diametralmente opposta e si è gridato alla cagata megagalattica. Così, quasi per sport. Un grido così unanime, in entrambe i casi, che ti vien il dubbio che dietro ci sia qualcos’altro: lo spauracchio degli opinion leader. Quei personaggi che fanno tendenza e che se dicono che una cosa è bella, allora per tutti è bella, mentre se dicono che per loro fa cagare, allora deve far cagare. Successe la stessa cosa per Man of Steel; pellicola ostracizzata ancora prima di uscire da gran parte del popolo nerd, solo perché “alcuni” opinion leader (che hanno ricevuto una mia sonora sbroccata, con tanto di “ma chi cazzo vi credete di essere?!”) avevano deciso così. In realtà Man of Steel fu un bel film supereroistico. Il primo a mettere Superman sotto una diversa luce, per nulla banale.

true-detective-2-set-farrell-kitsch-01E allora mi guardo intorno e mi chiedo: ma sarà andata così anche per la seconda stagione di TD? Beh probabilmente sì. Perché questa seconda storia, alla fine, è stata una gran figata con tanto di finale cazzutissimo. Il problema è che già alla seconda puntata la gente gridava allo schifo. Ma…la storia della seconda stagione ha qualcosa da invidiare a quella della prima? Assolutamente no. Magari c’è meno “esoterismo” dietro, ma è intricata e complessa tanto quella della prima. Colin Farrell ha qualcosa da invidiare a Matthew McConaughey? Ma assolutamente no.
Le uniche differenze, sulle quali la seconda stagione è stata veramente carente, sono solo due. 1) la regia di Cary Fukunaga nella prima stagione è stata eccezionale (merito anche della fotografia). Mentre quest’anno è stato tutto molto ordinario. 2) Il peso è stato spostato un po’ troppo sui personaggi e meno sulla storia, che è sembrata – alla fine – quasi secondaria, un escamotage per parlare di quattro persone e dei loro drammi (che comunque ci sta).

Aspettiamo con trepidazione la terza stagione. Ma magari, l’anno prossimo, gli opinion leader delle prime puntate mandiamoli subito a cagare…

Annunci

7 pensieri su “True Detective – season 2 finale”

  1. Francamente, mi ha fatto cagare. Non so di quali opino leader parli… La serie ha fatto mediamente cagare tutti i media importanti, ma questo conta poco, pochissimo e su questo hai ragione. La seconda stagione di TD non mi è piaciuta perché è mancato completamente il villani, anzi quel po’ di attenzione che poteva esserci sull’omicidio che ha aperto la serie 2 è svanito affidandolo a due mentecatti che abbiamo visto sullo schermo per 2 minuti e mezzo, francamente facendo anche la figura degli idioti. Sempre per me, sì; Colin Farrell è molto peggio di McConaughey ma soprattutto McAdams e Kitsch non fanno mezzo Harrelson mentre Vince vaughn è stato il buco nero della serie con il gangster riluttante che riflette sulla vita l’amore e le vacche guardando una macchia di umidità sul soffitto. Senza contare le incredibili idiozie a livello di semplice scrittura. nel mio blog ce ne è una sequela perché ho commentato ogni singolo episodio.

    1. Siamo evidentemente in disaccordo, Steutd 🙂
      Comunque io ho trovato la stagione molto bella. Ovviamente rispetto alla prima cambiano tematiche, storie e tutto il resto. Ma credo che nessuno volesse una seconda stagione uguale alla prima. La mancanza di un vero villain non credo sia stata un problema; dopotutto quello della prima stagione diventa “reale” solo nell’ultima puntata, anche se si passa molto tempo a cercarlo e a seguire le sue mosse. Qui il villain è un intero sistema corrotto. La morte di Caspere all’inizio è l’escamotage per aprire il vaso di pandora, ma ovviamente non è il caso in se e per se. Sul paragone Farrell-McConaughey ho detto come la penso: trovo che Colin sia un bravo attore da sempre e qui l’ha ampiamente dimostrato. Kitsch l’ho trovato un po’ fuoriluogo, infatti ho un po’ glissato sulla questione (lo ammetto).

  2. A me TD2 non è piaciuta molto.

    Detto che non mi aveva entusiasmato manco la prima serie – pur apprezzandola, sia chiaro – i luoghi comuni usati e sfruttati per questa seconda stagione sono troppi e, cosa ben più grave, gestiti male.

    Le storie sono poca roba in ambo le stagioni di TD, non sono quello il cuore pulsante della serie, è evidente fin già dalla sigla, centrata sui protagonisti e su cosa\chi nascondono dentro. Anzi, forse la storia funziona meglio sulla 2 perchè dotata di una linearità e una consequenzialità oscure alla 1.

    Ciò che fa però la differenza – e qui sono pienamente d’accordo con te – sono i personaggi. O meglio: IL PERSONAGGIO.

    Il Rust Cole di TD1 è un unicum, un gioiello, una meraviglia. Sarebbe bastato un protagonista leggermente meno interessante o un interprete appena appena meno carismatico e, ne sono certo, TD1 non se la sarebbe filata nessuno. Il giorno in cui mi deciderò a fare una classifica sui migliori personaggi delle serie tv, Rust Cole sarà senz’altro sul podio, ne sono certo anche adesso che non ho minimamente pensato a chi altro metterci perchè è improbo reggere il confronto con QUEL PERSONAGGIO.
    Già il suo collega – Woody Harelsson – sfigura e non poco e dà forma a un personaggio molto più banale e stereotipato.

    A TD2 manca un Rust Cole, è questo il punto. E non poteva essere diversamente, proprio per l’eccezionalità del personaggio. Il boss interpretato da Vince Vaughn è sicuramente il personaggio più intrigante di TD2 ma resta comunque un personaggio contraddittorio, schiavo di troppi luoghi comuni e, paradossalmente, poco credibile quando cerca di lasciarseli alle spalle: il rapporto con la moglie è a dir poco disarmante. Pizzolato dovrebbe fare un bel ripassino delle scene con protagonisti Edie Falco e James Gandolfini ne I Soprano. Quella si che era una coppia di malavitosi convincente…
    Se pur con questi difetti, Semyon è quindi il miglior personaggio di TD 2. Il che non è un bel complimento per gli altri…
    Tralascio Colin Farrell perchè il mio odio per lui è risaputo e suonerei ripetitivo, ma mi duole dirlo fa cilecca anche la McAdams e pure Taylor Kitsch, con due poliziotto monocorde e banali di cui francamente avrei fatto volentieri a meno.

    In conclusione il punto è uno: se vuoi fare una serie che funziona devi avere degli ottimi personaggi o un’ottima storia.
    Ma se vuoi fare una serie che funziona NEL TEMPO devi avere ottimi personaggi E un’ottima storia. TD2, ahilei, non ha nè gli uni nè l’altra e pur essendo un prodotto discreto non posso che rilevare il crollo verticale rispetto alla prima stagione e al personaggio che l’ha caratterizzata.

    1. Bell’analisi Lapi. Anche se io non credo che a questa serie manchi un Rust Cole. Replicare quel tipo di personaggio sarebbe stato impossibile e metterne uno tale e quale, secondo me, sarebbe stato poco furbo. Ogni stagione deve avere le sue particolarità. I personaggi presentati in questa stagione, soprattutto Velcoro, funzionano abbastanza secondo me, nonostante alcuni cliche presenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...