Lucifer – pilot (con qualche mese d’anticipo)

video-promo-serie-lucifer-saison-1L’anno scorso, più o meno in questo periodo, veniva leakato e distribuito on line l’episodio pilota di The Flash. Pochissimi giorni dopo, ad essere violato è stato il sistema della NBC che aveva da poco realizzato il primo episodio di Costantine. Ora a un anno di distanza, che quegli episodi fossero veramente dei furti di materiale dal server del network non ci crede più nessuno. Tanto che qualche mese fa è finito on line il pilota di Supergirl e ora quello di Lucifer. Chissà come mai a finire in rete un anno prima della distribuzione sono sempre e comunque gli episodi pilota delle serie tv tratte dai fumetti? E chissà come mai tocca sempre a fumetti della Dc comics? Beh, cara warner bros, puoi anche smettere di far finta che vi abbiano rubato un pilota, no?!

Con questo abbiamo archiviato la pratica delle serie tv leakate on line. Passiamo ora al vero motivo per cui sto scrivendo: Lucifer. Ennesima serie tv tratta da un fumetto – che sembra non ce ne siano mai abbastanza. L’omonimo comics, tra le altre cose, appartiene alle schiere della Dc (che produce già un bel po’ di serie tv, la maggior parte scollegate tra di loro), più precisamente alla Vertigo, sottoetichetta della prima. Il personaggio di Lucifer – che è ovviamente il Diavolo – per queste storie è stato creato dal grandissimo Neil Gaiman come comprimario nella saga di Sandman, ma più tardi è riuscito a ritagliarsi uno spazio tutto suo. Ispirato, come molti diavoli attuali, all’ideale di Milton ne Il Paradiso Perduto; Lucifer Morningstar è un signore degli Inferi parecchio annoiato, che decide di lasciare il suo trono e andare in pensione a Los Angeles, dove aprirà un suo locale, il Lux. Nell’episodio pilota viene coinvolto in un caso di omicidio, quando una sua “protetta” viene brutalmente uccisa di fronte a lui. Lucifer aiuta la detective incaricata del caso, Chloe Danzer, a risolvere l’omicidio e nel frattempo si renderà conto che la poliziotta – per qualche strano motivo – è completamente immune ai suoi poteri di persuasione. Nel gioco entra anche l’angelo Amenadiel, inviato da Dio sulla Terra per convincere Lucifer a tornare al suo posto negli Inferi.

LuciferSocial-2_1Lucifer è pieno di se, arrogante, strafottente e indomabile, ma ci mostra anche un lato compassionevole, non proprio degno del Principe del Male. La faccetta stronza di Tom Ellis e il suo accento inglese, poi, rendono tutto più godibile. Purtroppo, però, che come era già accaduto per iZombie – altro fumetto Vertigo – la serie sembra andare dritta verso la deriva del procedurale (forse a serie come CSi e roba simile serve un nuovo impulso.
Sarebbe stato bellissimo, comunque, vedere un crossover tra questa serie e quella di Constantine (che la NBC maledetta ha deciso di non rinnovare, nonostante fosse una serie veramente bella). Per saperne di più su Lucifer, però, dovremmo aspettare una data non meglio specificata del 2016, quando inizierà la programmazione regolare dello show.

Fan Fact: lo show è stato fortemente osteggiato da un gruppo di “mamme” americane, che accusa la Fox di rendere l’immagine del Diavolo troppo affascinante per il pubblico.

Annunci

Un pensiero su “Lucifer – pilot (con qualche mese d’anticipo)”

  1. Ma si, ormai si è capito che i pilot leakati sono solo una scusa per avere un riscontro in anteprima del pubblico [alla fine non è neanche tanto male come idea, che la smettessero di fare i finti tonti XD ].

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...