Archivi tag: personaggi dell’infanzia

Personaggi dell’infanzia: L’ape Magà

Tutta la solitudine e la sfiga riuniti nella sigla del cartone
Tutta la solitudine e la sfiga riuniti nella sigla del cartone

Ci sono domande che ci accompagnano nella nostra vita. Domande che a volte non otterranno mai risposta, ma che segnano la nostra crescita. Più semplici nell’infanzia e più complesse nell’adolescenza. Quelle dell’adolescenza sono quelle esistenziali, pipponi infiniti e senza risposta: perché viviamo? che senso ha tutto questo? qual è lo scopo di svegliarsi la mattina? Abbiamo passato tutti questa fase grunge e ricordarla sull’orlo dei 30 mi fa venire solo una gran voglia di uccidere le giovani generazioni o urlargli in faccia “ma che cazzo te ne frega?”. C’è gente che anche a 30 anni si fa domande esistenziali come queste, ma è evidentemente gente con qualche problema irrisolto. Le più belle e tenere sono indubbiamente le domande dell’infanzia, quelle classiche che segnano i passaggi della vita: ma Babbo Natale esiste? Come si fanno i bambini? Perché quell’uomo si è sdraiato sopra a quella donna nuda, non starebbe più comodo sul materasso che sopra di lei? Domande che prima o poi arrivano a una soluzione, shockante o meno che sia. Eppure c’è una domanda che in tutti questi anni non aveva ancora ottenuto risposta: ma l’ape Magà è un maschio o una femmina? Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: L’ape Magà

Annunci

Personaggi dell’infanzia: Andromeda

i-cavalieri-dello-zodiaco-andromeda-02Girovagando con la mente per cercare il nuovo protagonista di questa rubrica, mi sono reso conto che ancora non aveva inserito uno dei personaggi più discussi della mia infanzia: Andromeda dei Cavalieri dello Zodiaco. Alle elementari si tenevano simposi e conferenze su questo personaggio e la cosa non è cambiata negli anni, quando si passano quelle serate a ricordare i cartoni animati della giovinezza quali i vecchi che ormai siamo, Andromeda spunta sempre fuori come l’esempio più lampante dell’ambiguità sessuale degli anni ’80. Questo personaggio rientra benissimo nella classificazione di sfigato dei cartoni animati anni ’80, come se gli fosse stata cucita addosso. Guardate bene nelle vostre menti questo personaggio…vi è sempre stato sulle balle vero? Almeno fino alla terza serie dei Cavalieri dello Zodiaco. Perché? Perché nelle prime due stagioni Andromeda era un personaggio completamente inutile: un piagnone con atteggiamenti un po’ troppo effeminati per non essere notati, che per ribadire il suo gay pride si metteva un’armatura da donna rosa shocking. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: Andromeda

Personaggi dell’infanzia: Torakiki

downloadNon solo sfigati, non solo zoccolette, non solo donne animate di cui ci si innamora troppo facilmente. Questa rubrica è anche ricordo di vecchie glorie, di eroi e leggende che hanno saputo guardare la morte in faccia e dire “not today”. Eroi, leggende, miti: come Torakiki, un gatto tigrato che parla mezzo tedesco e porta una cravatta rossa che gli penzola fino a terra. Per chi non lo sapesse, Torakiki era uno dei comprimari del cartone animato Hello Spank!, uno di quelli che più detestavo nella mia infanzia. Il principale motivo per cui odiavo questo cartone era proprio Spank, un cane parlante di razza indefinita, di cui la metà delle parole non si riusciva a capire e l’altra metà erano boiate assurde. Per quanti all’epoca e tutt’ora trovino Spank molto puccioso e carino, mi spiace ma lo odiavo tantissimo, soprattutto quando diceva “Iaia”, rivolgendosi alla padrona. Due erano le cose di questo cartone che mi facevano sorridere: in primis la sigla di Cristina D’Avena, una melodia allegra e spensierata nella quale era inserita la frase “Hello Spank, il tuo papà…l’ha preso il mare”. Una tragedia che ha distrutto una famiglia intera cantata come fosse una gita a Subiaco. In secondo luogo, c’era Torakiki, l’unico animale di quel cartone che faceva ridere qualsiasi cosa facesse…anche piangere, mentre si asciugava gli occhi con la cravatta. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: Torakiki

Personaggi dell’infanzia: Georgie Butman/Gerald

GeorgieIn questa rubrica, diciamocelo, non possiamo mica parlare solo di sfigatissimi degli anni ’80 (anche perché dopo un po’ scarseggiano: suggerite va), ma anche di altre tipiche caratterizzazioni dei personaggi dei cartoni animati della nostra infanzia. Oltre a chi subisce, le insidie della vita, infatti, ci sono anche altri personaggi con caratteristiche diverse come, ad esempio, quelli che portano sfiga. In tutta la storia dei cartoni animati una iettatrice come Georgie e i suoi “biondi capelli dorati” è passata del tutto inosservata, perché mitigava le sue doti di fattucchiera con una troiaggine ai limiti del naturale. La giovane Georgie, quindi, è un esempio concreto di ben due caratterizzazioni dei personaggi cartunosi degli anni ’80: da una parte l’untrice, che sparge sfiga su qualsiasi cosa tocca sin dalla nascita, e dall’altra parte la zoccoletta, di cui tutti si innamorano. Queste due particolarità messe insieme danno un cocktail micidiale per chiunque gli si avvicini e la sua storia ne è la dimostrazione. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: Georgie Butman/Gerald

Personaggi dell’infanzia: Rei di Nanto

reiA questa rubrica piacciono i personaggi sfigati, ormai si era capito. Rei di Nanto ha un livello di sfiga disumano, come mettere insieme Julian Ross e André Grandier, di cui già si è parlato e si sono messe in luce le sfighe. Lui li batte, ma veramente alla grande. Rei è uno delle centinaia di personaggi che compaiono nell’anime Ken il guerriero, forse quello che più a contribuito a formare la personalità dei figli degli anni ’80. Alzi la mano chi almeno una volta nella vita non ha provato a fare la mossa dei 100 colpi di Hokuto o a premere qualche tsubo di un amico aspettandosi di vedere la testa esplodere. Eh sì, Ken e i suoi amici ci hanno plagiato. Ci hanno spinto a credere che la civiltà sarebbe andata a puttane prima del 2000 e allora ce la saremmo dovuta cavare a calci e pugni, ma soprattutto che si poteva far esplodere la testa di un uomo con una pressione precisa di un dito. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: Rei di Nanto

Personaggi dell’infanzia: il trio Drombo

drombo tandemNuova puntata della rubrica dedicata ai personaggi dell’infanzia degli anni ’80, dopo sfigati e primi amori atlantidei, parliamo ora di un gruppo di cattivi ragazzi, quel gruppo che a ogni puntata ce le prendeva e venivano rispediti a casa massacrati. No, non stiamo parlando del team rocket dei Pokemon, che di certo non sono anni ’80 e non fanno parte della mia infanzia (avevamo di meglio di animaletti che fanno le risse), ma del Trio Drombo, il gruppo di cattivi di Yattaman. Se con Nadia di Il mistero della Pietra Azzurra la mia generazione ha avuto i primi ricordi di amore femminile, con Miss Dronio abbiamo avuto i primi sentori di una sessualità. La perversione degli anime giapponesi, infatti, ci ha forgiati come dei cazzo di pervertiti in stile Boyakki. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: il trio Drombo

Personaggi dell’infanzia: Nadia Ra Arwol

Nadia1Lasciamo per un attimo da una parte i personaggi sfigatissimi degli anni ’80 e passiamo a un protagonista, anzi a una protagonista: Nadia Ra Arwol, meglio conosciuta come Nadia del mistero della pietra azzurra. Sfido qualunque uomo che passi per questo blog, nato tra l’80 e il ’90, a dirmi che quando era piccolo non era innamorato di Nadia! Scommetto che non c’è una sola persona al mondo che non sia rimasta vittima del fascino di questa ragazza…pur essendo un personaggio di un cartone animato, ovviamente. Le immagini semi-porno che si trovano su google (e che non posterò, ahimé) sono la prova schiacciante che ognuno di noi ha desiderato per un attimo conoscere questa cittadine di Atlantide. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia: Nadia Ra Arwol

Personaggi dell’infanzia – Andrè Grandier

Andre1Parte una nuova mini rubrica tutta dedicata agli ’80 (e anche un po’ ai primi ’90) per ricordare quei personaggi con cui siamo cresciuti. Strani figuri degli anime datati o attori iper-fighi che facevano cose da iper-stra-fighi. Una rubrica fortemente voluta innanzitutto da me, poi da qualcun altro sicuramente, che a mia grande richiesta è arrivata su questo blog.
Si parte oggi con Andrè Grandier! E chi cazzo è? Ovvio si tratta del sempre sfigatissimo Andrè di Lady Oscar, un uomo la cui sfiga è così grande da far impallidire anche il piccolo Remy, che al massimo vede la gente morire…cose da niente. Continua a leggere Personaggi dell’infanzia – Andrè Grandier