Archivi tag: Zombie

Fear the Walking Dead – season 1

fear-5-cobaltA lungo abbiamo aspettato questo spin off del ben più famoso The Walking Dead. Annunciato alla fine della quinta stagione come spin off estivo, non è uscito prima della fine di agosto e ieri si è conclusa la prima stagione. Sei episodi, che il prossimo anni diventeranno (se non vado errato) quindici. Tutti incentrati sull’inizio dell’apocalisse Z, che in TWD non ci viene mostrata, visto che vediamo tutto con gli occhi di Rick Grimes, che durante l’inizio dell’epidemia era in coma e si risveglia solo quando la situazione è del tutto degenerata. Continua a leggere Fear the Walking Dead – season 1

Annunci

The Walking Dead – season 5 finale

The Walking Dead - 5x16 - ConquerEd eccoci arrivati alla fine della quinta stagione di The Walking Dead, come sempre fra polemiche ed entusiasmi dei vari fan sia della serie tv che del fumetto. Colgo anche l’occasione di questo piccolo incipit, per farmi gli auguri da solo, visto che WordPress ci tiene a ricordarmi che esattamente due anni fa è iniziata l’avventura di Nerd Pop Culture, un piccolo blog che mi ha dato non poche soddisfazioni. Ma torniamo al nostro argomento principale: gli zombie. La quinta stagione, anche se non sembra, è stata ricolma di eventi particolari, tragedie, attacchi zombie e tutta quella roba là. C’è comunque chi sostiene che la serie abbia avuto un calo netto quest’anno, forse anche a causa della perdita del Governatore come villain principale o forse a causa delle lunghe puntate di “riflessione” dei vari sopravvissuti morenti. Continua a leggere The Walking Dead – season 5 finale

Spaghetti Zombie

FB_IMG_1424766955473Diciamoci la verità: oggi come oggi l’argomento “morti viventi” ha raggiunto il suo apice di popolarità. La cosa non è sempre un male, intendiamoci. Quando accadde ai vampiri, iniziarono a uscire libri e film con alcune variazioni sul tema “vorrei farmi un vampiro”, cosa che fortunatamente non accaduta per gli zombie…se non si prende in considerazione il libro e il film di Warm Bodies, che nonostante fosse uno young adult, non si è mai preso troppo sul serio, garantendosi l’approvazione anche dai fan degli zombie. Di prodotti sui morti viventi, comunque, oggi ne troviamo gran tanti: serie tv, film, fumetti e libri. Proprio quest’ultimo media è il punto focale di questo pezzo, i libri sugli zombie. Da qualche anno, infatti, anche l’industria letteraria è stata contagiata dal virus Z e nei banchi delle librerie compaiono sempre più libri a tema. Pensiamo a Breathers, o allo stesso Warm Bodies, WWZ o Apocalisse Z. Anche dall’Italia, però, sta arrivando qualche soddisfazione, proprio come il libro protagonista di questa recensione: Spaghetti Zombie. Continua a leggere Spaghetti Zombie

iZombie – pilot

izombieVisto che il discorso su come, oggigiorno, tutti si prodighino a prendere idee dal fumetto per farci film e serie tv, credo di averlo già fatto in un paio di pezzi, questa volta ve lo evito. Dico direttamente che, se sul grande schermo vediamo darsi battaglia la Marvel, supportata dalla sua ormai casamadre Disney, e la Dc, che ha alle spalle un colosso come la Warner Bros, anche sul piccolo schermo le cose non sembrano essere diverse. La Marvel/Disney, infatti, da tempo usa le sue associate produttrici di serie tv, ABC e Netflix, per mettere in campo i suoi prodotti serial. Così sta facendo anche la DC/WB attraverso The CW, che già produce Arrow e The Flash. Ma non scordiamoci che la DC ha dalla sua anche una seconda etichetta editoriale, la Vertigo, usata spesso per promuovere un prodotto diversificato, più maturo e adulto rispetto ai classici fumetti supereroistici. La Vertigo ha firmato roba veramente buona come Hellblazer (di cui la NBC ha già fatto un adattamento in serie tv…vedremo mai la seconda stagione di Constantine? Io spero di sì), Preacher (che presto diventerà un film), V per Vendetta (già film per la WB), lo splendido Sandman di Neil Gaiman e, ovviamente, iZombie. Continua a leggere iZombie – pilot

Z Nation – season 1 finale

z nation 1x13Arrivo con qualche giorno di ritardo sulla recensione della prima stagione di Z Nation perché è stato un periodo un po’ frenetico, ma vediamo di recuperare tutto in breve tempo. Iniziamo subito col dire che non ho mai avuto fiducia nei prodotti proposti da SyFy, spesso prodotti in low budget e con cattive idee, se poi ci si aggiunge anche la Asylum, casa di produzione di b-movie veramente squallidi, le aspettative che circondavano questa nuova serie sugli zombie non erano proprio eccelse. Ma a quanto pare, se stiamo anche a guardare la matematica, meno per meno fa più. Non che Z Nation sia stata una serie eccezionale, ma sicuramente è andata sopra le aspettative iniziali del pubblico. Un prodotto spesso affiancato e confrontato con The Walking Dead, ma che tolta la presenza di zombie, non condivide nulla con la serie tratta dal fumetto di Kirkman, anzi è totalmente differente. Continua a leggere Z Nation – season 1 finale

The Walking Dead – middle season 5

The-Walking-Dead-CodaSiamo arrivati al momento in cui le serie vanno in vacanza per Natale, non tutte ovviamente, ma qualcuna sì. Fra queste c’è TWD, giunta alla sua quinta stagione, che ormai sembra aver preso una piega ben definita nei suoi eventi: non succede un cavolo per varie puntate tranne che in tre punti, a inizio, a metà e a fine stagione. La cosa è abbastanza palese a tutti e, anzi, sembra che spesso le cose vengano tirate per le lunghe proprio per farle accadere in uno di questi tre punti. La quinta stagione è iniziata con i nostri protagonisti intrappolati a Terminus e la lunga battaglia per uscirne. Scontro che pensavo sarebbe durato di più, ma che fortunatamente si risolve tutto nella premiere. Faticosamente siamo arrivati a questo middle season, dove il gruppo è tornato indietro fino ad Atlanta per salvare la carissima Beth (quella con le gambe belle). Continua a leggere The Walking Dead – middle season 5

The Walking Dead – season 5 premiere

The-Walking-Dead-quinta-stagione-promo-e1413238002620-620x264E si ritorno subito ad agitare la mandibola e a strusciare i piedi per terra con l’inizio della nuova stagione di TWD. Mentre ricordo a tutti dell’esistenza del mio bellissimo, nonché utilissimo post sulle differenze tra la serie e il fumetto – che verrà nuovamente aggiornato nel middle season – ci buttiamo a capofitto in questa nuova serie. Avevamo lasciato i nostri in balia degli abitanti di Terminus, dopo circa mezza stagione passata separati e alla ricerca di questo luogo incantato, la maggior parte dei nostri eroi si ritrova proprio a Terminus, dove vengono in men che non si dica fatti prigionieri e sbattuti su un vagone merci. Quello che non si era evinto nel finale di stagione e che si è capito molto poco nel seasone premiere è che gli abitanti di Terminus sono dei simpatici cannibali, che dopo l’apocalisse zombie hanno preso la simpatica abitudine di mangiare le altre persone…proprio come gli zombie, ma senza essere morti. Continua a leggere The Walking Dead – season 5 premiere

Z Nation – pilot

syfy-s-z-nation-unleashes-zombiesZombie di qua, zombie di là cosa accadrà, cosa accadrà? Negli ultimi anni la moda zombie si è velocemente diffusa in quasi tutti gli ambiti della cultura pop, dai libri, al cinema, fino alla tv. Sicurmente lo show di AMC The Walking Dead è il più conosciuto fra tutti i prodotti, ma come non dimenticare le due splendide serie tv inglesi Dead Set e In the Flesh (capolavori del genere), come non citare libri come World War Z (non citerò il film perché fa schifo), o film come 28 giorni dopo o Zombieland? Tutti prodotti molto buoni, che spesso usano gli zombie per metaforizzare qualcosa di completamente diverso (razzismo, massa di pecoroni, rapporti umani e via dicendo). Come ho scritto più di una volta, infatti, un buon prodotto Z è quello che usa gli zombie per comunicare qualcosa di completamente diverso. In questo panorama si inserisce Z Nation in onda sul canale SyFy e prodotto dalla Asylum (e con questi due nomi vi ho detto un po’ tutto, potrei chiuderla anche qui), che mi guarda direttamente in faccia e mi dice “vaffanculo, io gli zombie li uso per comunicare che sono zombie, me ne sbatto di quello che pensi te”…accettabilissimo, ma quale sarà il risultato? Continua a leggere Z Nation – pilot

Dead Snow 2

000038.2761.DeadSnowRedvsDead_still1_MartinStarr__byCarstenAniksdal_2013-11-27_02-22-30PMUn grosso applauso per il grande Tommy Wirkola, regista norvegese che dopo aver provato un pizzico di fama girando quel putridume di Hansel & Gretel – cacciatori di streghe (dove lo ricordiamo, l’unica cosa bella è Gemma Arterton vestita di pelle aderente), è tornato con la coda tra le gambe in patria e ha girato il sequel del suo film più riuscito: Dead Snow. Partiamo subito col dire, a scanso di equivoci, che Dead Snow è un horror grottesco e volutamente tash, come negli anni ’80 lo era il capolavoro di Sam Raimi La Casa. Non mi si venga quindi a dire che la pellicola è “brutta” perché non fa paura o perché gli zombie si comportano in modo diverso dallo “standard” classico…trovate semmai altri argomenti di critica tenendo a mente il genere. A cinque anni di distanza, comunque, la Norvegia torna in camera mia con questo secondo capitolo molto, ma molto più trash e grottesco del suo predecessore. Continua a leggere Dead Snow 2

In the flesh – premiere season 2

In The FleshE’ TORNATO IN THE FLESH!!!! E’ quello che ho esclamato ieri sera quando il mio pusher ufficiale di serie tv mi ha proposto questa cosa. In the flesh torna come se non fosse stato uno degli show più belli dell’anno scorso, in sordina senza dire niente a nessuno. Si parlava da tempo di una seconda stagione, ma non sapevo sarebbe uscita proprio ora. Eppure In the flesh E’ stato uno degli show più belli dello scorso anno (inserito anche nella lista delle 10 più belle serie tv del 2013) e chi, come me, ha guardato per puro caso il pilot della prima stagione ne è rimasto subito folgorato. Lo show, però, era nato come una mini serie di tre puntate, ma il grande successo avuto in patria e fuori ha portato la produzione a chiedere la messa in onda di una seconda stagione. La series two, a differenza della prima, sarà composta da ben sei episodi di un’ora ciascuno. Continua a leggere In the flesh – premiere season 2